SCRIPTA VOLANT / dal 15.09.2016 al 15.01.2017

 

Didascalia opera 1

 

Date: dal 15.09.2016 al 15.01.2017

Orari:

Lunedì, Martedì, Giovedi, Venerdì:
dalle ore 09.00 alle 18.00

Sabato – Domenica:
dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Mercoledì chiuso

Ingresso: la visita alla Mostra è  compresa nel costo del biglietto d’ingresso al Museo

Per info: + 39 011 034 30 90 / info@officinadellascrittura.it

 

La prima mostra dal titolo Scripta Volant è stata inaugurata inaugurata il 15 settembre ed è durata fino al 15 gennaio 2017. Si è trattato di una collettiva curata da Ermanno Tedeschi e composta da più di 30 artisti che hanno lavorato sulla scrittura e il segno, coinvolgendo noti galleristi, artisti e collezionisti, che generosamente hanno prestato per questa occasione opere più che mai significative.

Tra i principali artisti in mostra c’erano Alighiero Boetti, che deve la sua fama ai lavori dedicati alle mappe del mondo, Carla Accardi con la sua calligrafia pittorica inconfondibile, Emilio Isgrò l’artista della cancellatura che è anche poeta, narratore e drammaturgo, Giorgio Griffa uno dei principali esponenti di quella tendenza chiamata Pittura Analitica caratterizzata da segni e colore, Ezio Gribaudo i cui lavori più conosciuti sono i “logogrifi”, Aldo Mondino artista eclettico per eccellenza, Salvo nella cui arte predominano la ricerca dell’io e l’autocompiacimento narcisistico, Valerio Berruti che crea immagini essenziali ed assolute, affrontando in maniera scrupolosa e concentrata il tema degli affetti , della quotidianità e della memoria, Mattia Moreni che diede avvio alla prorompente stagione informale, gestuale e materica, Tobia Ravà con il suo approccio simbolico attraverso le infinite possibilità combinatorie dei numeri, Antonio Meneghetti fondatore dell’OntoArte, e ancora Carol Rama, Luigi Mainolfi, Jessica Caroll, Raymond Pettibon, Giovanni Albanese, Ugo Nespolo, Arrigo Lora Totino, Lamia Ziadé, Sandro Chia, Nicola De Maria fino ai più contemporanei Barbara Nejrotti e Daniele Basso.

In occasione della mostra è stato pubblicato un catalogo edito da Gli ORI per l’Officina della Scrittura e curato da Paola Gribaudo.